"LA LEGGE DEL NUMERO UNO" presentato a Venezia

"LA LEGGE DEL NUMERO UNO" presentato a Venezia

Clicca qui per vedere il cortometraggio completo su Rai Play


Presentato in anteprima mondiale giovedì 7 settembre a Venezia, nella sezione Proiezioni Speciali delle Giornate degli Autori,
La legge del numero uno è il terzo cortometraggio del Premio Goliarda Sapienza – Racconti dal Carcere. Dedicato ai detenuti delle carceri italiane, il Premio è stato ideato da Antonella Bolelli Ferrera ed è sostenuto dalla Società Italiana degli Autori ed Editori dalla prima edizione.

SIAE e RAI (assieme all’Associazione inVerso e al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria) sono entrambi enti promotori del Premio Goliarda Sapienza – Racconti dal Carcere che vuole riaffermare il valore, anche sociale, della letteratura. Prendendo ispirazione da alcuni dei racconti in concorso, RAI Fiction ha deciso di dare vita ad un’iniziativa parallela, i Corti del Premio Goliarda Sapienza. Il progetto è stato affidato ogni volta ad autori e registi differenti, ma scegliendo sempre un cast tecnico ed artistico di grande qualità.

La legge del numero uno è diretto da Alessandro D’Alatri, regista cinematografico, ma anche di pubblicità di grande successo e recentemente di serie televisive. “Il Premio Goliarda Sapienza mi ha educato a comprendere i ‘racconti dal carcere’. Frammenti di dolorose realtà: storie di uomini e donne che riempiono lo scorrere del tempo interrogandosi sugli errori commessi e le pene da scontare. Qui il protagonista è l’attesa: di un permesso premio, dei domiciliari, di uno sconto di pena” ha commentato D’Alatri.

La sceneggiatura del corto è stata scritta da Antonella Bolelli Ferrera e Massimiliano Griner. La legge del numero uno è stato prodotto da Daniele e Fabio Tomassetti per Dèja Vu Production in collaborazione con RAI Fiction. Dopo l’anteprima alle Giornate degli Autori, sarà trasmesso da RAI3 domenica 10 settembre in doppia collocazione alle 20.05 e alle 23.20.

Sinossi:

Tre uomini che non hanno niente in comune, ripongono in un colloquio con un magistrato l'unica chance di riottenere per qualche giorno una libertà sognata ogni momento. Un faccendiere, un ruvido malavitoso romano, un cittadino dell'Est specializzato in traffici illeciti. Qualcosa in comune ce l'hanno: la convinzione, infondata, che solo il primo che andrà al colloquio otterrà il permesso premio. In una cella d'attesa i tre uomini si trovano coinvolti in una partita senza esclusione di colpi per garantirsi il primo posto al colloquio.

Con: Marco Palvetti, Andrea Sartoretti e Pietro Bontempo
Regia: Alessandro D'Alatri
Sceneggiatura: Antonella Bolelli Ferrera e Massimiliano Griner
Produzione: Déjà Vu, Rai Fiction

Comunicato Stampa SIAE del 6 settembre 2017

Promotori

patrocini

sponsor tecnici