Salvatore Torre, autore di Collective Writing

Salvatore Torre si è classificato secondo nella II Edizione del Premio Goliarda Sapienza con il racconto "Introduzione alla devianza di un cane", terzo nella VI Edizione con il racconto "Parafrasi di un lutto diversamente elaborato" e, durante la VII Edizione, ha ottenuto il Premio Speciale Vatican News ex aequo con i suoi due racconti "Cose che capitano a Palermo" e "Allegoria di un'espiazione senza attenuanti".

I suoi racconti premiati nelle precedenti edizioni:

Introduzione alla devianza di un cane
Leggi il racconto

Motivazione: Mezza vita fra delitti e castighi, raccontata con ironia, siculo distacco, gusto dell’artificio retorico. Un monologo esilarante, autocritico fino all’autoironia. Pietoso per l’insensatezza del mondo, che lo si guardi da dietro a da fuori le sbarre. Emerge una giostra da baraccone paesano, nemmeno troppo malinconico: quanto basta perché al lettore paia di intravedere qualcosa di sé.

Parafrasi di un lutto diversamente elaborato
Leggi il racconto

Motivazione: Un racconto dal forte impatto emozionale, che elabora le ragioni della vendetta con persuasiva concisione, per poi sviluppare in maniera articolata, profonda e personale il tema del perdono. Salvatore Torre realizza una storia intrigante, avvincente ed evocativa, oltre a dimostrare una grande capacità di analizzare i sentimenti e farli vivere al lettore.

Cose che capitano a Palermo
Leggi il racconto

Allegoria di un'espiazione senza attenuanti
Leggi il racconto


Motivazione: Due racconti molto diversi e ben riusciti per originalità e grazie a una scrittura consapevole che elimina ogni enfasi e per questo coinvolge.

Promotori

medaglia del presidente della repubblica

patrocini

mediapartner

sponsor tecnici